Seveso

settembre 8, 2016

Halandri

Premesse e Obiettivi

Seveso parte già da un livello molto elevato di raccolta differenziata, pari al 75% dei rifiuti urbani.

Il primo obiettivo del Comune è quello di introdurre la Tariffa Rifiuti a misura (PAYT, Pay As You Throw) come strumento per premiare i cittadini per i loro buoni comportamenti, sfruttando il fatto che il sistema di raccolta è già porta a porta, con sacchi “intelligenti” per la raccolta del rifiuto indifferenziato (sacchi blu con transponder RFID integrato) consegnati individualmente a ogni famiglia.

Altri obiettivi sono quelli di implementare azioni che permettano di ridurre I rifiuti e di migliorare ancora di più la raccolta differenziata in diversi contesti: stoviglie lavabili in ecofeste estive, pannolini lavabili per famiglie con neonati e asili, sensibilizzazione porta a porta, negli edifici e in spazi pubblici, un concorso per le famiglie virtuose che ragiungeranno il livello più alto di raccolta differenziata.

La strategia globale è quella di coinvolgere diversi portatori di interesse, sfruttando la collaborazione della ONG Legambiente e un buon senso civico.

Tutto questo permetterà di mostrare come la città di Seveso, dopo essere diventata famosa 40 anni fa a causa dell’incidente chimico dell’ICMESA, ha acquisito un alto livello di consapevolezza ed è ora una delle migliori pratiche nel mondo.

Implementazione

L’implementazione delle attività a Seveso sarà effettuata con la supervision dell’Ufficio Ecologia del Comune. Il primo obiettivo, da raggiungere all’inizio del 2017, è l’approvazione del regolamento comunale che permette l’introduzione della tariffa rifiuti a misura (PAYT). Nel 2017 un software di fatturazione verrà aggiornato da Softline, includendo parametri innovativi per verificare l’efficacia delle letture dei sacchi, e funzionerà anche come modulo per pianificare la raccolta fornendo suggerimenti su come ottimizzare i mezzi di raccolta.

Un regolamento specifico per le Ecofeste sarà inoltre approvato nelle prime fasi del progetto Waste4Think, apre la strada alla realizzazione di una serie di feste estive all’aria aperta, nel fine settimana, in cui si prevede di servire circa 2-3.000  pasti senza generare rifiuti. Questa parte sarà coordinata da ARS ambiente, che si occuperà anche del monitoraggio del concorso delle “famiglie virtuose” mirato a verificare in dettaglio il comportamento di famiglie / edifici selezionati e vedere come è possibile arrivare al massimo livello di possibile di raccolta differenziata e prevenzione dei rifiuti quando entra in gioco anche una ricompensa.

La promozione dei pannolini lavabili sarà coordinate da Innova21 e permetterà di evitare la produzione di una tonnellata di pannolini per ogni neonato partecipante.

Legambiente, ONG ambientale che opera a livello nazionale, attuerà come mobilizzatore sociale   utilizzando alcuni mezzi innovativi come ad esempio un piccolo veicolo che si sposterà in spazi pubblici ed edifici sensibilizzando i cittadini in un modo divertente.

Zamudio
Cascais
Seveso
Halandri


This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement 688995.
The dissemination of results herein reflects only the author’s view and the European Commission is not responsible for any use that may be made of the information it contains.